Bowling Estense http://bowlingestense.it/ Il feed RSS con gli ultimi aggiornamenti pubblicati da Bowling Estense Fri, 27 Mar 2015 09:37:10 +0100 60 Fri, 27 Mar 2015 09:37:10 +0100 it-it info@bowlingestense.it (Bowling Estense) info@bowlingestense.it (Bowling Estense) <![CDATA[Informativa trattamento dati personali]]> http://bowlingestense.it/29

Privacy

PERCHE’ QUESTO AVVISO

Grazie per dedicare qualche minuto alla consultazione di questa sezione del nostro sito Web. La tua privacy è molto importante per Bowling Estense di Lo Piccolo Salvatore e C. S.A.S. e, per tutelarla al meglio, ti forniamo queste note in cui troverai indicazioni sul tipo di informazioni raccolte online e sulle varie possibilità che hai di intervenire nella raccolta e nell’utilizzo di tali informazioni nel sito.

 

 

Si tratta di un’informativa che è resa anche ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. n° 196/2003 del Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi Web Bowling Estense di Lo Piccolo Salvatore e C. S.A.S., accessibili per via telematica a partire dall’indirizzo: http://www.bowlingestense.it corrispondente alla pagina iniziale del sito ufficiale di Bowling Estense di Lo Piccolo Salvatore e C. S.A.S.

L’informativa è resa solo per il sito Bowling Estense di proprietà di Bowling Estense di Lo Piccolo Salvatore e C. S.A.S. e non anche per altri siti Web eventualmente consultati dall’utente tramite link.

L’informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall’art.29 della Direttiva Europea N° 95/46/CE, hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità , i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il titolare e il responsabile del trattamento dei dati è Bowling Estense di Lo Piccolo Salvatore e C. S.A.S. con sede in Via Pianelle 100, 44123 Ferrara (FE) – Cod.Fisc./P.Iva 01102850383.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi Web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede di Bowling Estense di Lo Piccolo Salvatore e C. S.A.S. e sono curati solo da personale tecnico incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (quali newsletter, ecc) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito Web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito solo su richiesta degli organi di vigilanza preposti.

DATI FORNITI VOLONTARIAMENTE DALL'UTENTE

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonchè degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

FACOLTATIVITA’ DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta a Bowling Estense di Lo Piccolo Salvatore e C. S.A.S. o comunque indicati in contatti per sollecitare l’invio di materiale informativo o di altre comunicazioni. Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

PARTE RISERVATA PER I MINORENNI

Nessuna persona di età inferiore ai 18 anni, senza previo consenso dei genitori o di chi ne fa le veci, potrà inviare informazioni a questo sito Web, ne tantomeno potrà fare o perfezionare atti legali verso questo sito senza il suddetto consenso, a meno che ciò non sia consentito dalle norme in vigore.

MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettifica (art.7 del D.Lgs. n° 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonchè di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Chiunque dovesse avere dubbi riguardanti il rispetto della politica per la tutela della privacy adottata da Bowling Estense di Lo Piccolo Salvatore e C. S.A.S., la sua applicazione, l’accuratezza dei tuoi dati personali o l’utilizzo delle informazioni raccolte può contattarci tramite e-mail all’indirizzo info@bowlingestense.it.

 

]]>
Fri, 27 Mar 2015 09:37:10 +0100 bowlingestense.it29
<![CDATA[Informativa cookie estesa]]> http://bowlingestense.it/28

Questo sito utilizza i cookie per offrire un'esperienza d'uso più piacevole ai visitatori, raccogliere informazioni statistiche anonime sul traffico, integrarsi con le piattaforme di social network e gestire la raccolta pubblicitaria. Questa è l'informativa cookie estesa, resa disponibile in ottemperanza al Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 229/2014.

Nota: questo documento riguarda, nello specifico, i cookie. Per altre informazioni in ottemperanza all’art. 13 d.lgs. 196/2003 (“Codice Privacy”) si veda "Informativa sul trattamento dei dati personali (privacy policy)".

1. Cosa sono i cookie?

I cookie sono file di dati di piccole dimensioni inviate da ogni sito internet al terminale dell'utente (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi al sito alla visita successiva. Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso del tuo terminale né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. I cookie possono essere utilizzati sia dal titolare del sito, sia da terze parti.

2. Quali cookie inviamo direttamente ("cookie di prima parte")

Questo sito salva direttamente solo cookie tecnici necessari alla gestione della sessione (PHPSESSID), e di alcune preferenze generali inerenti il funzionamento dello stesso (ad esempio: grandezza preferita per il font o accettazione delle condizioni sui cookie). Come prima parte, non utilizziamo alcun meccanismo di tracciamento o profilazione.
 
Integriamo inoltre Google Analytics con l'opzione anonymizeIp per la raccolta anonimizzata di informazioni statistiche sul traffico in ingresso e sulle tecnologie impiegate.
 
I cookie tecnici non richiedono consenso, perciò vengono installati automaticamente a seguito dell'accesso al sito.

3. Cookie di terze parti

Oltre al già citato Google Analytics, questo sito integra componenti (plug-in e widget) di terze parti per l'integrazione con le piattaforme di social network:

4. Prestare consenso

Al primo accesso, la piattaforma mostra un richiamo grafico sulla parte bassa dello schermo. Cliccando Acconsento all'uso dei cookie, proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, si acconsente all'utilizzo di tutti i cookie di prima e terza parte.

5. Gestione dei cookie di terze parti

Per prestare o negare il consenso attivando o disattivando ogni cookie di terze parti è necessario visitare il link http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte e seguire le indicazioni visualizzate.

6. Gestione delle preferenze sui cookie attraverso il browser

Puoi configurare il browser in modo da accettare o rifiutare tutti i cookie o particolari tipologie di cookie (ad esempio: i cookie di terze parti):

]]>
Sun, 07 Sep 2014 10:59:49 +0200 bowlingestense.it28
<![CDATA[Più Giochi, Meno Spendi]]> http://bowlingestense.it/27

Più Giochi, Meno Spendi

Martedì a Giovedì: 1 partita 4€, 2 partite 6€, 3 partite 7,50€
Venerdì: 1 partita 5€, 2 partite 8€
Sabato: 1 partita 6€, 2 partite 10€
Domenica: 1 partita 5€, 2 partite 8€

Ragazzi fino a 13 anni sempre 3€ a partita

 

I prezzi sono comprensivi del noleggio delle scarpe

]]>
Wed, 13 Aug 2014 16:00:17 +0200 bowlingestense.it27
<![CDATA[Il Bowling: UN'AVVENTURA LUNGA 7.000 ANNI]]> http://bowlingestense.it/23

Passeggiando per un centro bowling ai nostri giorni si resta inevitabilmente incantati dall'equipaggiamento moderno, dalla simmetria delle piste, dal sofisticato meccanismo computerizzato di calcolo del punteggio; si resta rapiti dal movimento preciso e cadenzato della macchina che raccoglie e riposiziona i birilli.

Il fascino è ancora maggiore se si pensa che il bowling vede le sue origini perdersi nella notte dei tempi: Secondo alcuni storici è addirittura “lo sport” più antico nella storia dell'umanità, che con essa ha saputo evolversi fino a raggiungere l'attuale livello di tecnologia e complessità, nonché di diffusione, con 95 milioni di appassionati in oltre 90 Nazioni del mondo.

Bisogna risalire all'antica civiltà egizia per rintracciare le prime testimonianze relative a giochi antenati del bowling. Nel 1930 l'archeologo britannico Sir Flinders Petrie riportò alla luce una tomba egizia databile al 5.200 a.C.; in essa, appartenente ad un giovane uomo, furono rinvenuti oggetti la cui forma rimanda alla boccia ed ai birilli. L'ipotesi è stata avvalorata da un recente scavo presso il sito grecoromano di Narmouthis (100 km da Il Cairo), ove furono rinvenute quelle che possiamo considerare le progenitrici delle moderne piste. A quest'altezza storica, tra il III ed il II secolo a.C., il gioco si svolgeva all'aperto, su di un pavimento realizzato con mattoni di limo, il fango fertilizzante del Nilo, oggetto di profonda venerazione. Un'ulteriore conferma, dal fronte etnografico, proviene dalla scoperta del gioco tradizionale polinesiano conosciuto come Ula Maika: esso prevedeva l'uso di ciottoli ellittici, scagliati su un prato per colpire bersagli del tutto affini ai birilli, posti a distanza di 60 piedi (18 m), misura assai prossima alla lunghezza delle moderne piste. I successivi riscontri relativi al gioco del bowling si incontrano nel IV secolo d.C. in ambito germanico: un bastone a forma di birillo (Kegel) doveva essere abbattuto con una pietra. Il gioco era in questo caso rivestito di un significato mistico, poiché l'abbattimento del bersaglio consentiva la partecipazione ad una cerimonia di purificazione dal peccato. Con il passare degli anni la pietra fu sostituita da una sfera di legno di dimensioni via via maggiori, ed il numero dei bersagli variava da tre a quindici. Il maggior canale di diffusione del gioco tra le masse fu il cerimoniale religioso, ma ben presto da rituale si trasformò in un diversivo che appassionò un numero sempre crescente di persone. Persino Martin Lutero fu un cultore del bowling: non solo fece costruire una pista domestica per sé e la sua famiglia, ma partecipò attivamente alla diatriba relativa al numero dei birilli da abbattere, che egli stesso stabilì nella quantità di nove. Il territorio germanico sono numerose le cronache del Basso Medioevo che menzionano il gioco dei birilli: a Francoforte nel 1463 una cena a base di cacciagione fu conclusa con una partita a bowling; nel 1325 fu stabilita a cinque scellini la quota massima per le scommesse sul bowling; nel 1518 a Breslavia si premiava con un bue il vincitore di una gara di bowling. Tra il XV ed il XVII secolo il gioco si diffuse su larga scala anche in Austria, Svizzera e Paesi Bassi. In Inghilterra il bowling fece la sua comparsa attorno all'Anno Mille, riscuotendo da subito vasti consensi. Nel 1366 il re Eduardo III promulgò un editto nel quale vietava la pratica del gioco ai soldati, poiché li avrebbe distolti dall'addestramento militare. Nel 1511 anche Enrico VIII mise al bando il bowling, in quanto gioco d'azzardo contrario ai dettami della moralità anglicana. Tuttavia, nonostante i veti posti dalle autorità politiche, l'interesse per il gioco crebbe esponenzialmente negli anni successivi, soprattutto in ambiente nobiliare, ove divenne una sorta di status symbol. Anche il condottiero inglese Sir Francis Drake fu appassionato giocatore di bowling: arrivò a rinviare un attacco contro la Grande Armata spagnola per portare a termine una partita. A Londra, nel 1455, fu costruita la prima pista in legno coperta da una tettoia, segnando l'inizio del bowling inteso come sport indoor, da potersi praticare indipendentemente dalla luce del sole e dalle condizioni climatiche.

Con l'approdo europeo nel Nuovo Mondo e la successiva colonizzazione, lo sport del bowling (nella sua versione a nove birilli) venne introdotto nel Continente Americano ed ivi aggiornato e riveduto come ogni prodotto d'importazione. Già dal 1673 troviamo testimonianze relative alla revisione normative del punteggio da parte dell'esploratore William Penn, e riscontri letterari, nel romanzo Rip Von Winkle di Washington Irving. Negli anni Trenta dell'Ottocento il bowling divenne assai popolare nel Nord America; a tal punto che, a causa del pesante giro di scommesse, nel 1841 lo stato del Connecticut emanò una legge che metteva al bando il gioco dei nove birilli. Il veto fu aggirato con l'introduzione del decimo birillo; nacque così in Tenpin Bowling, la versione praticata a tutt'oggi, che divenne assai popolare dopo la guerra civile americana, raggiungendo tutti gli strati della popolazione. Tuttavia l'assenza di regole standardizzate ed equipaggiamenti adeguati rappresentarono un fattore di forte rallentamento nella diffuzione del gioco. Nel 1875 alcuni rappresentanti di club di bowling si riunirono a New York per formare l'Associazione Nazionale Bowling, con lo scopo di creare una sommaria uniformità normativa. Sebbene alcune regole siano a tutt'oggi in vigore, il sodalizio rimase un'esperienza assai effimera. L'Unione Americana Amatori Bowling nacque nel 1892: contribuì in modo saliente alla regolamentazione del bowling moderno, riconoscendo il lancio di due bocce per l'abbattimento di tutti i birilli: si tratta del “gioco di venti bocce”, che divenne la modalità prevalente. Nata per abolire i premi in denaro dai tornei, tuttavia, anche l'Unione ebbe vita breve. Da queste timide esperienze maturarono le condizioni per una solida organizzazione dello sport. Da una cospicua serie di incontri preliminari si costituì a New York l'American Bowling Congress (A.B.C.), il 9 settembre 1895. Una delle prime questioni da risolvere fu la normalizzazione del sistema di punteggio: venne accettato un sistema di calcolo addizionale che rendeva 300 il punteggio massimo per una partita di dodici strike consecutivi, che è lo standard adottato a tutt'oggi. La distanza tra i birilli venne poi fissata a 12 pollici (30,48 cm). Sul finire dell'Ottocento iniziò la diffusione capillare sul territorio di strutture affiliate all'A.B.C., a partire dalla nascita, nel 1899, dell'Associazione Bowling dell'Illinois. Il primo torneo organizzato dall'A.B.C. si svolse a Chicago nel 1901, con 41 squadre partecipanti e della durata di quattro giorni. Si disputarono partite di singolo, doppio e fasi di squadra, ed è interessante notare come, fin da allora, l'alternanza di queste sessioni abbia caratterizzata ogni competizione agonistica di bowling: uno sport dove il gioco di squadra coesiste al fianco della competizione individiale. Peculiarità che ha influito notevolmente sulla popolarità e la diffusione di questo sport nel XXI secolo. I produttori di macchinari ed equipaggiamento entrarono ben presto nel settore, contribuendo alla diffusione del bowling attraverso un progressivo miglioramento tecnologico, con conseguente abbattimento dei costi. Alla fine degli anni Quaranta la ditta A.M.F. immise sul mercato la macchina automatica per raccogliere i birilli. Prodotta poi da Brunswich, la macchina fu adottata dsall'A.B.C. Nel 1951, con indiscutibile risparmio di tempo e personale addetto (si pensi solamente che, in precedenza, la raccolta dei birilli avveniva manualmente.

Sebbene, sul finire dell'Ottocento, non manchino documenti che attestano la partecipazione femminile al bowling, il successo dell'A.B.C. incrementò notevolmente la diffusione del gioco tra le donne. La nascita dello Women International Bowling Congress (W.I.B.C.) nel 1916 prende le mosse dal pensiero lungimirante di Dennis J. Sweeney, giornalista sportivo e proprietario del bowling di St. Louis. Aveva sostenuto che «Il bowling non prospererà mai finché le donne non ne faranno parte». Dopo un inizio in sordina, lo W.I.B.C. crebbe fino a divenire, negli anni Ottanta, l'organizzazione sportiva femminile più numerosa del mondo. Il bowling giovanile tesserato è federato, dal 1982, nella C.A.J.B.A., che fornisce un gioco organizzato per oltre un milione di iscritti.

Anche in Italia il bowling vanta un nutrito seguito di praticanti a livello agonistico, facenti capo alla Federazione Italiana Sport Bowling (F.I.S.B.). La F.I.S.B., affiliata al CONI, è nata a Roma nel maggio 1964, finalizzata alla programmazione ed all'organizzazione delle attività. Fortemente presente sul territorio, attraverso una rete di comitati regionali e delegazioni provinciali, promuove un circuito sia amatoriale, sia agonistico; quest'ultimo si suddivide in cinque categorie, in base al punteggio medio dell'atleta, che vanno dal girone degli Esordienti alla categoria A.

 

Articolo a cura di Annalisa Lo Piccolo

]]>
Sat, 22 Oct 2011 10:15:36 +0200 bowlingestense.it23
<![CDATA[Il gioco del bowling]]> http://bowlingestense.it/21

Come qualsiasi sport, anche il bowling possiede un nutrito corredo di normative e tecniche, richede attrezzature ed equipaggiamento suoi propri, necessita di un'adeguata preparazione dell'ambiente di gioco. Con il termine bowling oggi si intende la versione del gioco a dieci birilli (Tenpin Bowling), nata negli USA a metà Ottocento ed introdotta in Europa durante la Seconda Guerra mondiale dai soldati americani. Il gioco prevede l'abbattimento del maggior numero di birilli facendo rotolare contro di essi una boccia provvista di tre fori (per il pollice, il medio e l'anulare). I birilli sono posizionati all'estremità della pista, a formare un triangolo equilatero. Tutte le specifiche del gioco sono raccolte nel regolamento ufficiale della World Tenpin Bowling Association, alla quale fanno capo tutte le Federazioni nazionali di bowling nel mondo.

CALCOLO DEL PUNTEGGIO:

Una partita a bowling consiste in 10 sessioni di tiro (frame): il giocatore può abbattere tutti i birilli con due lanci, a meno che non li abbatta tutti al primo tiro, realizzando uno strike. Il punteggio dello strike è pari a 10, cui vengono sommati i punteggi dei due lanci successivi. Qualora i birilli rimasti in piedi dopo il primo lancio vengano abbattuti con il secondo si ha uno spare. Esso da diritto a 10 punti, cui si somma il risultato realizzato nel tiro successivo. Quando tutti i birilli non vengono abbattuti nei due lanci, il totale del frame tiene conto della semplice somma dei birilli abbattuti. Con il termine split si definisce la situazione che si viene a creare qualora, dopo il primo tiro, risulti quasi impossibile abbattere i birilli restanti. Se la boccia finisce in canale, il punteggio è pari a zero. Il risultato massimo ottenibile da una partita a bowling è 300, come somma di 12 strike consecutivi. Difatti, nell'ultimo frame, se si realizza uno spare si ha diritto ad un lancio supplementare; con uno strike a due.


 

LA PISTA:   

E' il campo di gioco nel quale si svolge la partita a bowling. Essa, di dimensioni standardizzate, si suddivide in tre porzioni, tutte della larghezza di 41 pollici (1,06 m):

  • Approach: è la parte dove il giocatore prende la rincorsa e la mira per il lancio della boccia sui birilli, con lunghezza minima di 15 piedi (4,85 m). È delimitata dalla linea di fallo, che la separa dalla pista vera e propria.

  • Lungo la pista propriamente detta (Lane) la boccia corre fino all'impatto con i birilli. La sua lunghezza, dalla linea di fallo al centro del primo birillo, è di 60 piedi (circa 18,30 m), ed è delimitata ai lati da due canali (Gutters) della profondità minima di 8,89 cm, che accolgono la boccia eventualmente uscita dalla superficie di gioco. A circa 15 piedi (4,58 m) dalla linea di fallo sono impressi o incassati sette contrassegni, a forma di frecce, che indicano la posizione dei sette birilli esterni del triangolo, costituendo un importante punto di riferimento per il lancio.

  • Il piano dei birilli (Pin deck) è la zona dove vengono posizionati i birilli, equidistanti tra loro, a formare un triangolo equilatero. La lunghezza di quest'area è fissata a 34 pollici (91 cm).

La costruzione della pista da bowling richiede un'assoluta precisione: dev'essere priva di solchi, rilievi o pendenze. In genere è costituita dalla giustapposizione di 39 listelli di legno, fissati l'uno all'altro da speciali chiodi. Nelle piste di materiale sintetico, i listelli sono disegnati. Lo spessore della pista è di circa 8 cm. Si utilizzano due differenti tipologie di legno per costruire la pista: per l'approach ed il piano dei birilli si impiega l'acero bianco, proveniente dal Canada, che grazie alla sua naturale elasticità riesce a sopportare il pesante impatto della boccia; la pista (lane) è costituita da legno di pino, proveniente dalla Florida, di particolare morbidezza.

Nel corso della storia del bowling, si sono susseguite diverse ere, legate alla tipologia di materiale con il quale il legno veniva trattato, al fine di preservarlo dall'usura. A partire dagli anni Venti del Novecento, furono impiegate dapprima la gommalacca, resina organica di origine orientale, seguita poi dalla nitrocellulosa, che tuttavia risultava troppo porosa; in ultimo, dagli anni Sessanta, vennero introdotti gli uretani (lacche) attualmente impiegati, materiali meno porosi, soffici ed elastici allo stesso tempo, e non infiammabili. L'importanza della scarsa permeabilità del rivestimento è legata all'introduzione, a partire dagli anni Quaranta, del condizionamento della pista. A tutt'oggi, per essere a norma, una pista da bowling dev'essere sottoposta a manutenzione periodica (levigatura e successiva rilaccatura, a cadenza quantomeno triennale); per proteggere il rivestimento dall'attrito delle bocce è necessaria l'applicazione di olio, specificamente progettato. L'oliatura della pista porta anche alla creazione di particolari condizioni di gioco, e per questo il condizionamento resta tutt'ora uno degli argomenti più spinosi a livello normativo, fonte di grandi discussioni tra gli atleti. L'olio dev'essere cosparso, attraverso macchinari appositi, da un canale all'altro, e dalla linea di fallo fino ad una distanza stabilita dal responsabile del centro, in base a criteri vari, tra i quali il livello di gara da effettuare. L'insieme di tali parametri si definisce S.O.B. (System of bowling).

 

IL BIRILLO   

E' il protagonista assoluto del gioco, in quanto bersaglio da abbattere. Un birillo di tipo tradizionale è costituito da un nucleo di acero duro canadese, ricoperto all'esterno di materiale sintetico. Il birillo sintetico, invece, è costruito con un unico pezzo di materiale plastico. Anch'esso è oggetto di una regolamentazione rigida in quanto a dimensioni e peso, che varia tra 1,531 e 1,664 kg.

 

LA BOCCIA ED IL LANCIO

Mediante il lancio della boccia, il giocatore cerca di abbattere il maggior numero possibile di birilli. La tecnica del lancio, nella pratica agonistica, è assai personale, frutto di anni di esperiena ed allenamento. Un giocatore professionista è in grado di imprimere alla boccia, al momento del lancio, un impulso che curva la traiettoria verso i birilli. L'angolo di curvatura, che nel gergo si definisce gancio, è in grado di aumentare l'efficacia dell'impatto sui birilli, ampliandone il raggio di azione. Tuttavia esistono alcune regole basilari per il lancio, che anche un giocatore alle prime armi deve avere ben presenti: in fase preparatoria, la boccia va appoggiata sul palmo della mano rivolto verso l'alto, il gomito deve formare con il fianco un angolo retto, con avambraccio teso, il polso diritto e le gambe unite. In fase di tiro, il movimento del braccio che rilascia la boccia dev'essere in armonia con la rincorsa verso la linea di fallo; il polso deve restare il più possibile fermo, con il palmo della mano rivolto verso i birilli; le spalle in posizione parallela alla linea di fallo. Esistono diversi pesi per le bocce da bowling, così da consentire ad ogni giocatore di scegliere quella più adatta a sé; tuttavia il peso non può superare le 16 libbre (7,26 Kg). Le bocce destinate al gioco agonistico possono contenere al loro interno un nucleo decentrato, che accentuano l'effetto del tiro. Queste bocce nascono senza forature, per essere personalizzate: sia per quanto riguarda la dimensione della mano, sia per le esigenze particolari del giocatore e del suo stile di lancio.

 

LE SCARPE DA BOWLING

Hanno due funzioni principali: proteggere la superficie della zona di lancio e permettere al giocatore di scivolare comodamente sul legno ed eseguire con maggiore facilità il rilascio della boccia verso i birilli. In genere queste scarpe sono comode, leggere e flessibili. Di modello stringato, la peculiarità di tali calzature è la suola, fatta in pelle molto tenera, generalmente di bufalo, che consente uno scivolamento migliore sull'approach. La parte superiore della scarpa, invece, può essere in pelle o micro-fibra, mentre il tacco è fatto di gomma per poter permettere un giusto arresto prima della linea di fallo.

 

Articolo a cura di Annalisa Lo Piccolo

]]>
Sat, 25 Jun 2011 21:17:14 +0200 bowlingestense.it21
<![CDATA[Ogni Mercoledì: Birillo Rosso]]> http://bowlingestense.it/4

Ogni mercoledì, serata del birillo rosso: se il birillo rosso si trova in posizione centrale e fai strike, vinci una partita omaggio!

Strike Birillo Rosso Bowling Estense

Sfida i tuoi amici a colpi di fortuna!

La promozione si applica tutti i mercoledì, esclusi festivi e prefestivi ed è sospesa nel periodo dal 24 dicembre al 6 gennaio compresi

]]>
Mon, 14 Jun 2010 10:14:58 +0200 bowlingestense.it4
<![CDATA[Come raggiungerci]]> http://bowlingestense.it/6

Bowling Estense è in Via Pianelle, 44123 Francolino (FE).

Per raggiungerci facilmente, imposta la navigazione dalla seguente mappa:

Venendo da Ferrara, seguire per via dei Calzolai e, all'incrocio con via Acquedotto, svoltare a destra proseguendo per quest'ultima.
Dopo circa 1 km svoltare a sinistra su via Pianelle.
Oppure potete affidarvi alle nostre insegne luminose!

Venendo da Rovigo, seguire per Pontelagoscuro e successivamente per Francolino.
Giunti all'incrocio via Lavezzola - via Calzolai, girare a destra, in direzione Ferrara e proseguire 1km circa.
Svoltare a sinistra su via Acquedotto e dopo circa 1000 metri, girare a sinistra su via Pianelle.
 

 

]]>
Fri, 14 Dec 2018 00:32:01 +0100 bowlingestense.it6
<![CDATA[La nostra storia]]> http://bowlingestense.it/9

Il Bowling Estense di Francolino vide la sua inaugurazione il 24 febbraio 1990. È nato dalla realizzazione di un desiderio da parte del proprietario, animato da audace spirito imprenditoriale. Ma è stato anche una sorta di scommessa. Il Bowling Astra Stadium, in Viale IV Novembre a Ferrara, aveva cessata la sua attività ad inizio anni Ottanta; pertanto l'utenza locale, soprattutto giovanile, non era abituata al bowling, come svago e come sport. Eppure l'apertura del primo Palasport Bowling nella provincia di Ferrara, dopo dieci anni, fu subito accolta con grandissimo entusiasmo, e grande affluenza di pubblico.

Il Bowling Estense nasce con dieci piste, un bar, ed un soppalco che ospitava una sala giochi fornita di videogames, calcio balilla e tavoli da carambola. Nel 1992, grazie ad un'ampliamento, le piste salgono a 16, il bar viene dotato di numerosi posti a sedere e viene ampliata anche la sala giochi, mentre al piano superiore vengono introdotti tavoli da ping-pong. In cima al fabbricato, di nuova costruzione, trovano posto un'ampia terrazza scoperta, ed una particolare cupola in vetro, che ne rende inconfondibile il profilo.

Il nostro centro è dotato di piste in legno, importate dalla Germania, sottoposte a levigatura e rilaccatura ogni due anni, con condizionamento quotidiano. Le macchine per la raccolta ed il riposizionamento dei birilli sono del tipo A2, prodotte da Brunswick.
Le 16 piste di Francolino hanno ospitato numerosi tornei federali, e a tutt'oggi vedono lo svolgimento di diverse sessioni di gara dell'Emilia Bowling League. Il sistema di calcolo del punteggio è computerizzato, a partire dalla metà degli anni Novanta; dapprima gestito da Micronica, ora da un software Qubica, chiaro, immediato e divertente.

Tra il 1999 ed il 2000 il Bowling Estense è stato dotato di un impianto di Cosmic Bowling, realizzato da Outline. Si può gareggiare tra amici a ritmo di musica, accompagnati da un piacevole gioco di luci, con birilli e bocce rese fluorescenti dai raggi wood.

Fin dai primi anni di attività, il Bowling Estense ospita un proprio club di giocatori a livello agonistico, l'A.S. Bowling Estense. Esso organizza diversi tornei durante l'anno, aperti non solo agli atleti, ma anche alle nuove leve, nel tentativo di diffondere il gioco tra le nuove generazioni. È presente anche equipaggiamento professionale per il bowling, fornito dalle ditte SiLine e Sabim. A vostra disposizione anche un accurato servizio di foratura personalizzata delle bocce.

]]>
Fri, 14 Dec 2018 00:32:01 +0100 bowlingestense.it9